TROFEO SEVENTYONE CUP 2016

11 settembre  Autodromo di Mores – 2^ Prova Trofeo SeventyOne Cup 2016

  Un forte scroscio di pioggia prima della partenza delle gare scombussola i piani dei piloti impegnati all’Autodromo Franco di Suni nella seconda tappa delle gare del Campionato sardo FMI  su pista Trofeo SeventyOne Cup che ha regalato spettacolo, emozioni e soprattutto tante sorprese per i podi.

 Alla fine si sono rivelate due gare ad alta intensità agonistica caratterizzate dalle sorprese  dei successi di Gavino Porcu, che vince nettamente la classe 600 precedendo il vincitore della precedente prova di fine maggio Gianluigi Castello nonostante sia partito dai box per problemi al cambio elettronico dopo il giro di riscaldamento, e lo splendido ritorno alla vittoria dell’arzachenese Giovanni Andrea “Fulmine” Russu, che si è imposto nella classe 1000 facendo la rischiosa scelta di montare solo davanti la gomma da pioggia e dietro quella di asciutto.

 La scelta lo ha premiato subito visto che è andato in testa sin dalla partenza ed ha poi via via aumentato il suo vantaggio chiudendo nettamente primo davanti a Juri Cocco (MC Is Aramigus, BMW) , autore di un intenso duello vincente con l’atteso protagonista Peppino Cirotto (castellanese del MC SeventyOne, BMW RR 1000), vincitore della precedente gara e autore del miglior tempo di qualifica nelle prove del mattino con l’ottimo tempo di 49”976 davanti allo stesso Russu con  51”33 e Francesco Morgavi (MC SeventyOne, Yamaha).

 Per il veterano pilota gallurese bandiera a scacchi con il tempo di 11’51”314 e con 2”55 di  vantaggio sul più diretto inseguitore, l’altra sorpresa della giornata il cagliaritano Juri Cocco, alla sua prima stagione agonistica, mentre sul terzo gradino del podio finiva il dominatore delle prove Cirotto seguito, nell’ordine, da Nicolò Mameli, Riccardo Cabras e Alessio Tolu e con Doro e Morgavi costretti al ritiro per la scelta errata dei pneumatici.

 Emozionante e spettacolare anche la prova della classe 600 che già prima del via vedeva il miglior tempo delle prove di Gavino Porcu (MC SeventyOne, Yamaha R6). Partito dai box con grande veemenza e determinazione, recuperava immediatamente posizioni su posizioni. Già dopo due giri era secondo e nella tornata successiva passava in testa superando il compagno di scuderia Gianluigi Castello (Suzuki 600), vincitore, come Cirotto, della prima gara di campionato e presentatisi nella pista dell’Autodromo di Sardegna di Mores in veste di capoclassifica provvisoria del campionato e come grandi favoriti e piloti da battere.

 Per Porcu, miglior tempo in prova con 51”011 davanti a Castello (51”962), una più che meritata vittoria in gara con Castello secondo a 19” il quindicenne ferrarese Roberto Ferrara (CIV Ferrara, Honda) a 28”273 ottimo terzo. La classifica poi continua con Christian Solinas, Daniele De Caro, Piervittorio Dettori, Paolo Serra, Manolo Malica e Andrea Spissu.

Prossimo appuntamento con il Trofeo SeventyOne Cup il 16 ottobre con la terza e conclusiva prova.  

Dichiarazioni dei protagonisti:

  Giovanni Andrea “ Fulmine “ Russu: veterano arzachenese del MC Sevetyone che corre con la Yamaha R1 vincitore della classe 1000:

 “E’ stata una gara molto bella, resa problematica dall’acqua caduta proprio prima della partenza. La scelta delle gomme alla fine ha fatto la differenza e io, che ho scelto di partire con quelle da bagnato davanti e con una slock dietro, alla fine sono stato premiato ed è arrivata questa bella vittoria “.

   Gavino Porcu, sassarese ventinovenne vincitore della classe 600 che corre sempre per il  MC Seventyone con una Yamaha R6 e alla sua prima vittoria in una gara in pista di motociclismo :

  “E’ stato tutto molto emozionante sin dalle prove di qualifica. Alla partenza della gara ho avuto dei problemi al cambio elettronico e sono dovuto rientrare ai box per partire con quello manuale. Poi in gara è andato tutto bene e sono molto contento di questo successo . La vittoria di questa gara per me è un sogno che si avvera”

A cura del Moto Club SeventyOne